CADMAEL E LE SUE AVVENTURE


Avventure per bambini e ragazzi scritte e illustrate da Cinzia Bianucci

“Cadmael e le sue storie, raccontano di un avventuroso percorso di un ragazzino alla ricerca della sfera della conoscenza. Un percorso di apprendimento tra racconti con rimandi storici e voli fiabeschi.”

Cadmael è un ragazzino di 7 anni che abita con i genitori in una valle remota chiamata Thanaland, la valle della Dea della Luna. Insieme alla sua fedele e magica matita Dory e grazie a dei doni ricevuti dai poteri soprannaturali che gli permettono di spostarsi nel tempo passato e futuro, Cadmael vive fantastici ed mozionanti avventure, viaggi straordinari tra passato e futuro e scoperte di antiche civiltà ricche di misteri.

Raccontiamo il Natale

Natale é un’occasione anche per avvicinare i bambini alla lettura, per passare dei bei momenti in famiglia leggendo loro delle storie o leggendo accanto ai più grandi, sotto una coperta e con una bella tazza di cioccolata accanto.

Ecco per voi una selezione di libri sul Natale da noi scelti:

Da 3 a 5 anni

“Com’era il Natale quando al posto delle auto, c’erano le carrozze trainate dai cavalli? Com’era quando non c’erano i centri commerciali, ma le botteghe dei falegnami e i laboratori dei giocattolai? Com’era quando il pane si faceva in casa e invece del riscaldamento c’era la stufa a legna? Ce lo raccontano i grandi autori della letteratura, in questa raccolta di racconti e brani di romanzi classici: storie straordinarie che sono ormai entrate a far parte della tradizione natalizia.

LA STELLA DI NATALE – CADMAEL E LE SUE AVVENTURE

Un racconto in cui ogni bambino può riconoscersi, da leggere anche su Kindle o su tablet!

ILLUSTRATORS WALL 2020
ILLUSTRATORS WALL 2021

LA STELLA DI NATALE – 1° avventura

C’era una volta una coppia di sposi che avevano soltanto un bambino di 7 anni di nome Cadmael. Vivevano in una valle remota e solitaria. Facevano i contadini e la loro vita era semplice ma felice….

IL TEMPIO DI THANA – 2° avventura

“C’era una volta tanto tanto tempo fa una terra chiamata Thanaland. Si diceva che lì ci  fosse un maestoso tempio tutto d’oro all’interno del quale era conservata la sfera della conoscenza umana. L’edificio era così ben nascosto da una fitta vegetazione che nessuno riuscì mai ad avvicinarsi. La custode del tempio era una fanciulla  di nome Thana che possedeva il dono di tutti gli incantesimi!

LO SPECCHIO MAGICO DI TAGES – 3° avventura

Dory volando si mise in posizione orizzontale e Cadmael le saltò a cavalcioni e lo portò a terra. In quel mentre, dal solco che si era creato ai piedi della quercia comparve un fanciullo con i capelli bianchi e Cadmael se lo trovò improvvisamente di fronte. Fece un balzo indietro dallo spavento e cadde per terra!

IL VIRUS VENUTO DALLO SPAZIO – 4° avventura

Cadmael non se lo fece ripetere due volte. Si vestì velocemente, si mise al collo la sua sciarpa e il cappellino, salì a cavalcioni di Dory e strinse nel suo pugno il cubo di cristallo. In quell’istante vide la finestra della sua camera aprirsi e si sentì trasportato rapidamente in aria.

LA PROFEZIA DEL MOAI – 5° avventura

Mentre stava sfogliando le pagine del libro sulle antiche scritture scomparse e non ancora decifrate, cadde per terra un foglio. Lo guardò e capì che doveva essere una lettera che suo nonno aveva ricevuto da un amico.  Lo raccolse da terra e iniziò a leggere ad alta voce quanto vi era scritto: “Caro amico e compagno di tante avventure…

IL LABIRINTO DEL RE – 6° avventura

Quando entrò nella grande cucina i suoi genitori stavano parlando con il nuovo arrivato seduti attorno alla grande tavola. Cadmael si avvicinò  sedendosi al suo posto per ascoltare i loro discorsi. Luchmon stava raccontando di tutti i paesi che aveva visitato e della gente che aveva conosciuto. La sua voce era chiara e profonda ed era piacevolissimo ascoltarlo.

NEL VORTICE DI ANTICHYTHERA – 7° avventura

Tic Tac Tic Tac Tic Tac… questa volta il ticchettio era ancora più veloce e Cadmael si alzò perché voleva capire cosa stesse succedendo. Dory lo seguì volteggiando nell’aria mentre scendeva le scale. In cucina il fuoco scoppiettante nel camino rilasciava un piacevole tepore. La mamma metteva i piatti in tavola e il papà aggiustava una sedia ed entrambi i suoi genitori erano così assorbiti nelle loro faccende che non lo videro arrivare.