LA PROFEZIA DEL MOAI


…Mentre stava sfogliando le pagine del libro sulle antiche scritture scomparse e non ancora decifrate, cadde per terra un foglio. Lo guardò e capì che doveva essere una lettera che suo nonno aveva ricevuto da un amico.  Lo raccolse da terra e iniziò a leggere ad alta voce quanto vi era scritto:
“Caro amico e compagno di tante avventure…in questi giorni tra i colleghi, si parla molto della recente scoperta dell’Isola di Pasqua, delle gigantesche statue Moai e della misteriosa scrittura del rongorongo…Un mercante olandese che ho incontrato in uno dei miei recenti viaggi, mi ha mostrato una serie di simboli in rongorongo ricopiati da una antica tavoletta. Mi raccontò che aveva sentito circolare voci sul mistero della traduzione che parlava di una profezia del Moai …di quando il sole si unirà con le tenebre Li ho riprodotti fedelmente…

…La scrittura sul foglio era sbiadita e una parte era illeggibile. Verso la metà però si riusciva a vedere una sequenza di segni in direzioni alterne e capovolti: a Cadmael parve di riconoscere dei contorni di figure vegetali, geometriche, umane e animali…
,
…Ad un certo punto, dalla lunga ombra proiettata dalla statua, il ragazzino vide comparire il lupo che aveva visto riflesso nello specchio…